REACT Lombardia

React Centro Studi GISED

Rituximab: effetti cutanei avversi

Pubblicata il 11/03/2011

Rituximab è un anticorpo monoclonale chimerico, umano-murino, anti-CD20, usato nel trattamento di linfomi non-Hodgkins a cellule B, leucemia linfocitica cronica, macroglobulinemia di Waldenstrom, e porpora trombocitopenica idiopatica o immune (ITP).

Risulta anche un promettente trattamento per malattie dermatologiche croniche quali lupus eritematoso sistemico, dermatomiosite, pemfigo, vasculite etc. Eppure tra gli effetti collaterali di questo farmaco oncologico sono incluse rare reazioni cutanee anche gravi quali SJS/TEN, pemfigo paraneoplastico, dermatite lichenoide, dermatite vesciculobollose (1).

Un caso di SJS associato all'uso di rituximab in un paziente è stato segnalato nel 2002 (2). Mentre nel 2005 due casi di TEN sono stati riportati in esemplari di Macaco rhesus utilizzati in uno studio di terapia genica dopo somministrazione di rituximab.

Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email