REACT Lombardia

React Centro Studi GISED

Potenziali marcatori per DRESS

Pubblicata il 05/12/2012

Uno studio pubblicato dalla rivista Journal of Dermatological Science segnala il possibile uso della chemochina TARC/CCL17 (Thymus and activation-regulated chemokine), un membro della famiglia delle chemochine CC che svolge ruoli importanti nelle risposte immunitarie di tipo Th2 nei tessuti infiammati, come marcatore diagnostico della DRESS. I livelli delle chemochine TARC risultano alte in varie condizioni dermatologiche quali dermatite atopica, eritrodermia infiammatoria e sindrome di Sčzary.

Gli autori dello studio hanno misurato i livelli di TARC nel siero di 8 pazienti con DRESS, 7 pazienti con SJS/TEN, e 14 pazienti con MPE (drug-induced maculopapular exanthema) mediante saggio ELISA. I livelli di TARC rilevati sono stati poi confrontati con i sintomi clinici e vari parametri ematologici.

Si osservava un aumento nei livelli di TARC in tutti i pazienti ma tale aumento era significativamente maggiore nei pazienti con DRESS rispetto agli altri. Inoltre l'incremento era maggiore durante le eruzioni cutanee attive e diminuiva quando i rash miglioravano.

Gli autori concludono che i livelli nel siero delle TARC potrebbero rappresentare un marcatore utile per una diagnosi precoce e per valutare l'attivitą clinica nei pazienti con Dress.

Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email