REACT Lombardia

React Centro Studi GISED

Gravi reazioni da nuovi agenti antivirali contro HCV

Pubblicata il 30/05/2012

L'epatite C, infezione virale trasmessa attraverso il sangue, oltre ai danni diretti al fegato, è accompagnata in alcuni casi da caratteristiche manifestazioni dermatologiche quali crioglobulinemia mista, porfiria cutanea tardiva, lichen planus, prurito, ed altro.

Eventi avversi cutanei sono invece correlati all'uso di farmaci antivirali ed in particolare dei nuovi inibitori della proteasi di HCV, Boceprovir e Telaprevir, recentemente approvati dalla FDA ed inseriti in un regime di tripla terapia combinata con peginterferone e ribavirina: notevole l'aumento delle reazioni cutanee osservate negli studi clinici.

Nel caso di telaprevir gli eventi cutanei di Grado 3 individuati e valutati da esperti dermatologi, in differenti studi clinici, erano 221: 13 pazienti presentavano gravi reazioni cutanee, 2 casi di SJS ed 11 casi di DRESS.

Un gruppo di ricercatori ha individuato alcuni criteri utili per riconoscere rapidamente tali gravi reazioni e distinguerle dalle dermatiti associate all'uso di telaprevir.

Per la DRESS: inizio della reazione da 5 a 10 settimane dopo la prima dose del farmaco, rapida progressione del rash cutaneo, febbre prolungata (>38.5°C), edema sul viso. In presenza di uno di questi segni si dovrebbe procedere al riconoscimento dei "criteri di conferma": ingrossamento dei linfonodi, eosinofilia, linfociti atipici, aumento di alanina transaminasi, fosfatasi alcalina e creatinina.

Per SJS/TEN: coinvolgimento delle mucose in almeno due siti, presenza di bolle o distacco dell'epidermide, dolore cutaneo, lesioni atipiche o tipiche a bersaglio, esantema cutaneo in rapido progresso: se 3 o 4 di tali sintomi sono presenti tutti i trattamenti dovrebbero essere interrotti (1).

  1. Cacoub P, Bourlière M, Lübbe J, et al. Dermatological side effects of hepatitis C and its treatment: patient management in the era of direct-acting antivirals. J Hepatol. 2012;56:455-63.

Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email